CAMPO INVERNALE- 27/12/16

Questo giorno è stato fantastico perché abbiamo aiutato Indiana Jones. Abbiamo superato nove livelli di gioco e ci siamo divertiti molto. I livelli erano di diversi tipi: ad indovinello, da decifrare oppure da cercare.

 

Prima di tutto questo ci hanno divisi in tre squadre che si chiamano: Stanford (la nostra), Harvard e Yale. Per arrivare “alla casa” abbiamo fatto una camminata che sembrava molto lunga. Appena arrivati i nostri capi ci hanno fatto vedere una scenetta da cui abbiamo capito il tema e ci siamo fatti un sacco di risate.

Dopo ci è stato consegnato il libretto dell’esploratore di Indiana Jones che successivamente abbiamo decorato. Dopo aver decorato i libretti i capi hanno fatto una nuova scenetta.

Poi abbiamo cominciato la caccia al tesoro. durante quest’ultima la cara Chill chi ha rubato 21 fogli verdi su 27. La nostra squadra è arrivata seconda!! Poi ci siamo fatti aiutare da Sophia a decifrare la frase misteriosa. Dopo aver decifrato la frase abbiamo fatto la scenetta per Indiana Jones che era divertente.

Subito dopo che il gioco era finito abbiamo cucinato: luma-serpenti, cervello di scimmia e rana ripiena di bava di lumaca con sopra il vomito.

Quando abbiamo finito di mangiare abbiamo giocato a lupus in tabula.

È stata una giornata bellissima passata insieme.

Stanford

 

CAMPO INVERNALE- 28/12/16 (PRIMA PARTE)

Questa mattina ci hanno svegliati con delle canzoni: il cerchio della vita, il re leone e infine Mulan farò di te un uomo. Dopo un po’ di confusione e lupetti in braccio ai capi abbiamo fatto ginnastica e momenti dance, poi abbiamo fatto colazione e ci siamo andari a lavare e a vestirci.

Successivamente i capi ci hanno fatto vedere una scenetta, quando è finita Mor ci ha spiegato un gioco nel quale dovevamo cercare in giro nel giardino della casa. Durante il gioco è arrivato un cane che ha distratto un po’ tutti.

Finito il gioco ne abbiamo iniziato un altro che consisteva nel trovare i numeri di: Forestale, Vigili del fuoco, Carabinieri e quello dell’ambulanza. Noi (Yale) siamo arrivati primi, poi Harvard e infine Stanford; in seguito abbiamo giocato al gioco dell’oca con delle domande sul soccorso. Hanno vinto tutti.

Infine ci hanno dato gli incarichi, la squadra Stanford ha apparecchiato e ci siamo seduti e hanno servito; dopo di che abbiamo iniziato a mangiare: la pasta con i piselli e il prosciutto, di secondo la salsiccia e le polpette, di dolce budino e delle palline di pandoro con il cioccolato.

Speriamo che questo articolo vi sia piaciuto, cordiali saluti.

La squadra Yale

 

CAMPO INVERNALE-28/12/16 (SECONDA PARTE)

Oggi pomeriggio, dopo pranzo e aver svolto i turni, ci siamo avviati verso il tempio di giada, nel quale abbiamo dovuto superare varie prove.

La prima prova coinvolgeva il fatto di dover andare a cercare, a squadre, i pezzi di combinazione mancanti per poter aprire così la porta del Tempio di Giada.

In seguito alla prima prova siamo entrati nel Tempio di Giada nel quale abbiamo, basandoci sulle parole ricordate dalla mummia, ricostruito pezzo per pezzo la sua storia. La mummia, dopo aver letto le nostre storie, ci ha indicato i vari personaggi dai quali siamo andati e abbiamo ricevuto i pezzi della chiave spezzata, usata per poi aprire la porta, e siamo passati alla terza prova.

Essa consisteva nel tirare giù delle leve (delle lattine) che, una volta colpite tutte con la palla, aprivano una botola nascosta. Successivamente abbiamo dovuto superare un fiume di lava attraversabile solo con dei manufatti magici, protetti da due mostri armati di clava che per essere sconfitti non dovevano essere guardati.

Dopo ciò abbiamo attraversato il corridoio delle anti-sirene, nel quale dovevamo cantare noi, con un antidoto effervescente per l’odore asfissiante.

Infine, la password per aprire la porta magica ce l’ha data la fenice un po’ troppo bruciata.

Alla fine Mac è entrato nella stanza di Giada dalla quale è uscito sanguinante, perciò abbiamo costruito degli amuleti.

A cena sono venuti come nostri ospiti dei novizi provenienti da un altro gruppo.

Harvard

 

Cookies Accettati

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo


Informazioni principali: "Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."
Note: "L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser."
per vedere la pagina completa sull'informativa dei cookies cliccare qui